Informazioni, consigli e galateo a bordo

FARTeducando

Image module

Le FART SA lanciano una campagna di sensibilizzazione con l’obiettivo di dare informazioni e consigli utili alla propria utenza con un testimonial d’eccezione: il neo vice-campione europeo dei 400 metri Ricky Petrucciani.

Vincente in pista, esempio fuori dagli stadi. Ricky Petrucciani, testimonial delle FART dal gennaio 2022, è il volto della nuova campagna di sensibilizzazione delle FART che ha come obiettivo quello di fornire ai propri utenti utili ed importanti informazioni per garantirsi (e garantire agli altri passeggeri) un viaggio puntuale, confortevole e sicuro.

La campagna

La campagna propone infatti 13 punti che includono il comportamento a bordo, misure di sicurezza e consigli utili con un denominatore comune: il volto di Ricky Petrucciani, appena rientrato dagli Europei di Monaco con una splendida medaglia d’argento conquistata nei 400 metri. Nuvolette alla mano, Ricky presenta i vari punti da rispettare quando si viaggia, come ad esempio evitare di mettere i piedi sui sedili, attendere il bus alla corretta distanza o mantenere a volume basso il proprio apparecchio elettronico per rispettare gli altri passeggeri a bordo.

Diversi canali di comunicazione

La campagna FARTeducando si avvale del supporto di numerosi canali di comunicazione, con l’obiettivo di raggiungere tutta l’utenza. Sugli autobus saranno infatti disponibili pratici pieghevoli con tutte le informazioni. Sul sito www.fartiamo.ch/farteducando saranno invece presenti le varie regole e consigli in formato digitale, che saranno condivise sui profili LinkedIn e Twitter delle FART.

Concorso 22.09.2022 – 16.10.2022

La campagna FARTeducando prevede anche un fantastico concorso. Le nuvolette che accompagnano Ricky nella campagna FARTEducando, saranno infatti posate a bordo di alcuni bus e in altri luoghi del Locarnese tutti da scoprire. Un fortunato vincitore, tra tutti coloro che avranno trovato, fotografato e inviato il maggior numero di nuvolette, si aggiudicherà un abbonamento annuale Arcobaleno (3 zone, 2a classe). Le foto vanno caricate sulla pagina www.fartiamo.ch/farteducando-concorso.

Premio

Un abbonamento annuale Arcobaleno di 3 zone, 2a classe. Per chi fosse già titolare dell’abbonamento sarà consegnato un buono da utilizzare per il rinnovo del proprio abbonamento. Il premio non è convertibile in denaro

Partecipa al concorso
Banner image
Facciamo del nostro meglio per garantire ai nostri passeggeri un viaggio comfortevole. Evitando di appoggiare i piedi sul sedile o di occupare posti a sedere con oggetti personali, il comfort di viaggio è maggiore per tutti.
Banner image
Nelle ore di punta può essere difficile trovare un posto a sedere. Ci sono utenti che possono avere difficoltà a viaggiare in piedi o a raggiungere un posto libero lontano dalla porta. Alzarsi, cedendo il proprio posto, è un gesto di grande gentilezza e responsabilità.
Banner image
Se si nota un oggetto smarrito è importante consegnarlo al conducente che lo porterà all’ufficio oggetti smarriti. Dimenticato qualcosa? Contattate l’ufficio oggetti smarriti allo +41 91 756 04 00, scrivendo a fart@centovalli.ch o compilando il formulario online su fartiamo.ch.
Banner image
Durante la guida il conducente deve garantire sicurezza, puntualità e una guida confortevole. L’App Arcobaleno offre orari in tempo reale, informazioni sulle perturbazioni e sulle coincidenze.
Banner image
Sono 35 le ore investite ogni giorno per la pulizia dei nostri mezzi. Evitando di mangiare a bordo e smaltendo in modo sostenibile bottiglie e resti si contribuisce a mantenere pulito il veicolo anche durante il viaggio.
Banner image
Pratico, veloce e divertente. Il monopattino elettrico è comodo, ma deve sottostare a delle regole a bordo: se richiuso e sistemato come un bagaglio, non sono necessari né il biglietto né la prenotazione. Se il monopattino elettrico non è richiuso, occorre un titolo di trasporto (come per le biciclette).
Banner image
Tante persone in attesa alla fermata, un utente assorto che legge il giornale o guarda il telefono. Sono alcune delle situazioni che possono trarre in inganno il conducente alla guida. Mantenere il contatto visivo è importante per segnalare il desiderio di salire a bordo del bus in arrivo.
Banner image
Sono 960 i minuti investiti ogni giorno per vendere i biglietti a bordo. Minuti che possono causare ritardi. Come evitarlo? Acquistando il biglietto in anticipo al distributore o sull’App Arcobaleno o acquistando carte per più corse o multi carte giornaliere (6 viaggi, al prezzo di 5).
Banner image
Per quanto piccolo, nessun atto di gentilezza è sprecato (Cit. Esopo). Un sorriso, una parola gentile, una mano tesa ad aiutare una persona in difficoltà. Anche questo rende il viaggio un’esperienza migliore.
Banner image
Ascoltare la musica in viaggio può essere rilassante…ma può anche dar fastidio. Indossare gli auricolari, mantenere un volume adeguato e parlare in tono moderato rende il viaggio più piacevole per tutti.
Banner image
Il viaggio è finito, è ora di scendere e raggiungere la meta finale. Meglio non avere troppa fretta. Il bus può ostacolare la visuale a conducenti e ciclisti in arrivo. Prima di riprendere il cammino è importante controllare che la strada sia libera su tutti i lati.
Banner image
Il bus sta arrivando e la voglia di salire a bordo è tanta? La sicurezza resta però fondamentale. Alla fermata è importante mantenere una distanza di almeno 50 cm dal bus in arrivo e avvicinarsi solo quando il veicolo ha terminato la sua corsa ed è pronto per la salita e discesa dei passeggeri.
Banner image
Può capitare di viaggiare in piedi nelle ore di punta o semplicemente per una scelta personale. In ogni tragitto, anche breve, è importante assicurarsi tenendosi saldamente ancorati ad un supporto (maniglia, asta verticale o orizzontale).